Cox deve 1 miliardo di dollari per registrare etichette per ospitare pirati della musica, decide la giuria


Negli ultimi anni, le etichette discografiche hanno fatto causa agli ISP per non aver rimosso i pirati della musica dai loro servizi e oggi le etichette discografiche potrebbero aver ottenuto una grandissima vittoria. Una giuria del tribunale distrettuale degli Stati Uniti ha ritenuto Cox Communications responsabile della violazione della pirateria di oltre 10.000 opere musicali e, di conseguenza, ha assegnato $ 1 miliardo di danni a Sony Music, Universal Music Group, Warner Music Group ed EMI, come riportato da Tabellone e Varietà.

In sostanza, l'industria discografica ha appena mostrato che una giuria comprerà la sua tesi secondo cui un ISP dovrebbe essere ritenuto responsabile per non aver cacciato un pirata musicale dalla sua rete. E simili cause come quella persa oggi da Cox sono state intentate contro Charter, Filiale di noleggio Bright House Networks, RCN, e Grande Communications, quindi esiste la possibilità che le decisioni contro tali società possano andare allo stesso modo.

Nelle dichiarazioni fornite a Tabellone e Varietà, Cox ha dichiarato che intende presentare ricorso.

Questa causa segue un'altra contro Cox di BMG, che era assegnato $ 25 milioni in caso di danni nel 2015 dopo che Cox è stato dichiarato colpevole di ignorare gli avvisi di violazione del copyright da parte della società di controllo del copyright Rightscorp. Tale decisione è stata annullata in appello nel 2018, ma prima che potesse verificarsi un nuovo processo, Cox ha versato un accordo a BMG.

Negli anni 2000, le compagnie hanno intentato azioni legali di massa contro singoli, ma hanno concluso approccio nel 2008 perché non ha fatto molto per fermare la pirateria. Nel 2013, la RIAA e la MPAA hanno collaborato con gli ISP per un programma di "sei colpi" destinato a spaventare i pirati, ma in realtà non è successo nulla di grave quando qualcuno ha ricevuto sei colpi, quindi il programma è terminato nel 2017 dopo non aver spaventato i pirati ripetuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *