Pornhub fa luce sulle statistiche Android del 2019 che Google rifiuta di rilasciare


Pornhub ha rilasciato il suo blog annuale Year in Reviewe contiene alcuni dati degni di nota sulle statistiche sull'utilizzo del sistema operativo Android, come osservato da Polizia Android.

I dati sono interessanti perché Google non ha aggiornato i suoi proprio cruscotto di quanti dispositivi sono presenti su ogni versione di Android da maggio, quindi per mesi non ci sono stati dati pubblici sullo stato attuale dell'adozione del sistema operativo Android. E con Pornhub è uno dei primi 50 siti in classifiche globali Alexa, è in qualche modo plausibile che i suoi dati siano nel ballpark dell'uso del sistema operativo Android 2019.

Pornhub non sa quanti dispositivi sono su ogni versione di Android, ma riporta che per tutto il 2019, il 48 percento del suo traffico Android proviene da Pie (che è l'anno scorso aggiornamento importante, tra l'altro), il 23 percento da Oreo (aggiornamento del 2017) e il 12 percento da Nougat (aggiornamento del 2016). Android 10 o Q nella tabella qui sotto, apparentemente rappresentava solo il 2 percento del traffico dell'anno, ma non è troppo sorprendente: Android 10 è stato rilasciato a settembre e non è ancora arrivato a un numero di telefoni (è arrivato solo su Telefoni Galaxy S10 negli Stati Uniti questa settimana, per esempio).

Immagine: Pornhub

Ancora una volta, i dati di Pornhub misurano solo la quantità di traffico che ha ricevuto da ciascuna versione di Android, tuttavia, mentre la dashboard di Google tiene traccia di quanti dispositivi eseguono ciascuna versione di Android (beh, fino a maggio di quest'anno), quindi non possiamo confrontare direttamente dati tra le due fonti. Ma i dati di Pornhub possono almeno darci un'idea delle tendenze generali di adozione del sistema operativo Android.

Non è chiaro se Google aggiornerà mai di nuovo la sua dashboard. In effetti, l'aggiornamento di maggio di Google a quella pagina è stato il primo da ottobre 2018. Una fonte detto Polizia Android che la mancanza di aggiornamenti è dovuta a "una perdita inattesa della fonte dei dati di utilizzo" e che gli aggiornamenti mensili della pagina "avrebbero dovuto tornare a un ritmo regolare", ma finora non lo sono stati.

Google sembra essere a conoscenza del problema, avendo appuntato una nota in cima alla pagina suggerendo che gli sviluppatori usano la console di Google Play se vogliono capire meglio le metriche del dispositivo per le loro app. Ma quando le statistiche sono state aggiornate pubblicamente, Google è stato costantemente ridicolizzato sul modo in cui gli aggiornamenti Android frammentati sono stati confrontati con iOS, quindi forse parte del motivo per cui Google sta trascinando i piedi è evitare di dare più munizioni alla gente contro Android.

Quindi per ora, fino a quando Google non riprenderà a fornire aggiornamenti regolari sulle statistiche del sistema operativo Android, suppongo che dobbiamo solo fare affidamento su Pornhub.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *