In che modo FCC consente al tuo ISP di dipingere un quadro roseo della velocità di Internet


È una sensazione terribile rendersi conto che la velocità di Internet è molto più lenta di quanto promesso dal tuo provider. Ma secondo un nuovo rapporto di Il giornale di Wall Street di giovedì, la Federal Communications Commission potrebbe fare ben poco per costringere i fornitori a soddisfare le aspettative dei loro clienti.

Secondo il WSJ, aziende come AT&T, Verizon e Comcast hanno lavorato per influenzare i rapporti e hanno usato una varietà di tattiche nel corso degli anni per aumentare il loro numero. In tal modo, il sistema di reporting della FCC potrebbe mostrare velocità di connessione molto più veloci di quelle effettivamente ottenute dai clienti.

Verso la fine dell'amministrazione Obama, la FCC ha lanciato un programma chiamato Measuring Broadband America. È una revisione annuale delle velocità che i fornitori pubblicizzano come disponibili per i consumatori. L'agenzia confronta queste velocità con la realtà sul campo attraverso i propri test. Il suo scopo è quello di garantire che i fornitori di servizi Internet interni seguano le velocità che promettono ai consumatori.

L'agenzia non è in grado di eseguire una recensione su ogni connessione in America, quindi è costretta a fare affidamento su un campione predeterminato di case rappresentative. Ma il rivista ha riferito che i fornitori sono informati di quali famiglie il FCC testerà in anticipo. Ciò offre loro molto tempo e spazio per aumentare le velocità prima che l'agenzia abbia la possibilità di eseguire i test. È qualcosa che secondo quanto è accaduto prima, con Comcast implementare aggiornamenti di velocità in una manciata di stati nel periodo di un test FCC.

Secondo il rivista, altri fornitori hanno convinto la FCC a omettere determinati dati poco lusinghieri e incolpando alcune velocità più lente su "apparecchiature difettose".

Lo scopo dei report di Measuring Broadband America era di garantire che i clienti ricevessero le velocità per cui pagano, ma se i provider sono in grado di giocare con il sistema come descritto dal rivista, queste recensioni favoriscono solo i libri tascabili di alcune delle aziende più potenti d'America.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *