Ecco Gigi Hadid in Viaggio di Esercizio


Gigi Hadid

Broadimage/Shutterstock

Quando si tratta di viaggiare allenamenti, non troverete Gigi Hadid in palestra.

La passerella di stelle non è estraneo alla vita on the road, dopo tutto, lei è una famosa top model. Tuttavia, con tutto il viaggio di un modello per la domanda, la Hadid ha il compito di rimanere in forma ovunque il lavoro prende il suo.

In un’intervista con il regno UNITO Condé Nast Travelleril 24-year-old pista pro chiacchierato tutte le cose Isole Turks e Caicos, compreso il suo posto preferito, l’hotel rimane a compagna di viaggio regime di fitness.

“Non posso andare in palestra e correre—preferisco morire”, ha detto alla rivista. “Sono cresciuto all’aria aperta, in modo che il mio preferito cosa da fare è rendere la maggior parte del paesaggio. I ciclo ovunque e a nuotare in mare in qualsiasi momento libero.” Dove bisogna firmare?!

Come per la sua isola deserta voce, la Hadid ha avuto un barbecue in mente.

Mentre lei si complimentò Amanyara s burgers, “non si può battere una spiaggia cookout,” la star ha detto. “Ho avuto la cena attorno a un pozzo del fuoco, una notte che non dimenticherò mai.”

Questa settimana, la stella viaggi incluso un viaggio in Senegal per una causa esterna alla pista.

“Alla mia prossima @unicefusa assegnazione; intenzione di ascoltare, di imparare e di condividere informazioni su come tutti noi possiamo sostenere i bambini del Senegal”, ha detto il suo Instagram seguaci di domenica.

Lunedì, ha aggiornato i suoi fan con un account di un suo viaggio finora, descrivendo una visita ad una sostenuti dall’UNICEF rifugio per donne e ragazze vittime di abusi nella capitale, Dakar.

“I dipendenti e i volontari del rifugio, con in testa il fondatore Mona Chasserio, e il suo collega Danielle Hueges, mostrato nella foto, incoraggiare le ragazze a condividere e trovare comunità attraverso il loro disagio. Sono insegnato a trovare il lato positivo in loro la maternità e il rapporto con il loro bambino, di amare e prendersi cura di loro correttamente, e di coltivare le loro passioni, sia per la produzione di abbigliamento, agricoltura, sport, etc. e imparare un insieme di abilità che vi aiuteranno ad essere in grado di entrare nel posto di lavoro dopo la loro partenza dal rifugio” la Hadid ha spiegato in un’Instagram post.

“Non solo sono circa 250 i bambini nati in questo rifugio negli ultimi 10 anni (15 nascite hanno avuto luogo tra ottobre e novembre di quest’anno, e il più giovane della madre a soli dieci anni), ma ci sono anche gli orfani, che hanno portato a questo riparo da Senegal del Ministero della Giustizia. Le madri e i loro bambini saranno ospitati presso il rifugio fino a quando si è concordato con se stessi e con i dirigenti che hanno la fiducia, la forza e le competenze di cui hanno bisogno di re-inserire la propria comunità, di orfani e rimarrà fino a 8 anni circa, quando essi sono autorizzati dal governo per entrare in una casa di cura per essere adottato.”

Hadid ha osservato, “Supporto/finanziamento dell’UNICEF è fondamentale per la sopravvivenza di questi rifugi e speriamo che la diffusione di questo modello in tutto il paese. Sono grato per le donne che ha avuto il coraggio di condividere le loro storie di oggi; ho detto loro che mi sento di condividere al meglio delle mie capacità e che molte donne di tutto il mondo sarà ispirata la loro forza e il coraggio di lavorare tutti i giorni per ricostruire se stessi dall’interno e creare una vita migliore per se stessi e per i loro figli. Si può donare a questo rifugio direttamente a lamaisonrose.org e i ragazzi’ di riparo tramite “Unies ver Elles.” Donazioni a @unicefsenegal@unicefusa aiuterà a finanziare medica, l’alimentazione, il pagamento di assistenti sociali, il Rapido Programma di Protezione e formazione, a pagare per la messaggistica SMS, necessario per comunicare il report e per impostare sistemi simili in più parti del paese.”



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *