Taylor Swift Netflix Documentario Sarà un “Raw” Guardare la Sua Vita


Swifties, gioite!

Taylor Swift è di colpire il grande schermo, molto presto. Mercoledì, Netflix ha condiviso l’entusiasmante notizia che il 29-year-old pop star prossimo documentario sarebbe la sua prima mondiale al 2020 Sundance Film Festival nel mese di gennaio. E no, non siamo in grado di calma.

Il film, che si intitola Taylor Swift: Miss Americana, sarà dare ai fan un intimo e personale, e guardare il Amante cantante vita. Secondo un comunicato stampa, che è stata condivisa con E! News, il progetto è “un raw ed emotivamente rivelando uno sguardo a uno dei più rappresentativi artisti del nostro tempo, come si impara ad abbracciare il suo ruolo non solo come compositore e performer, ma come una donna sfruttare tutta la potenza della sua voce.”

In questo momento, non si sa la data esatta, il documentario sarà disponibile per tutti da vedere. Tuttavia, secondo un comunicato stampa, Netflix rilascerà a livello globale in prime 2020.

Proprio il mese scorso, Taylor ha rivelato la notizia del suo prossimo progetto. Tuttavia, non era nelle migliori circostanze.

Taylor Swift, Siamo in Grado di Sopravvivere concerto

Getty Images per Entercom

“Non so più cosa fare,” Swift espresso in un lungo post su 2019 American Music Awards, in cui la sua performance è stata di essere influenzata dal fatto che Scooter Braun e Scott Borchetta proprio diritto al suo vecchio catalogo di musica.

“I ragazzi – È stato annunciato di recente che gli American Music Awards sarà honoring con l’Artista del Decennio Premio la cerimonia di quest’anno. Ho intenzione di eseguire un medley dei miei successi in tutto il decennio il suo show,” ha condiviso. “Scott Borchetta e Scooter Braun ora hanno detto che non sono consentiti per eseguire le mie vecchie canzoni, in televisione, perché sostengono che sarebbe ri-registrare la mia musica prima mi sono permesso per il prossimo anno”.

“Inoltre – e questo non è il modo in cui mi aveva pensato di raccontare questa notizia – Netflix ha creato un documentario sulla mia vita per gli ultimi anni,” ha continuato. “Scott e Scooter hanno declinato l’uso del mio vecchio musica o di prestazioni di metraggio per questo progetto, anche se non vi è alcuna menzione di uno di essi o la Big Machine Records ovunque nel film”.

Verso la fine di novembre, Braun ha chiesto il Amante stelle per la pace dopo aver ricevuto l’odio online per le notizie. Ha spiegato in un dettagliato post sui social media che lui aveva cercato di ottenere una sospensione del il cantante di “risolvere” la situazione. Non si sa se i due hanno avuto una discussione su di ricomporre la situazione.

Vieni 2020, i fan potranno scoprire se Swift, i grandi classici del suo passato sono in Netflix documentario. Incrociamo le dita!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *