Questo resistente cyberdeck Raspberry Pi è realizzato per la fine del mondo


A volte, alcuni gadget ti parlano a livello intuitivo. Evitano quel pezzettino del tuo cervello che richiede funzionalità o valore e fanno il loro passo sull'estetica pura.

Questo cyberdeck personalizzato Raspberry Pi è proprio un tale dispositivo per me. Con la sua robusta custodia impermeabile, gli interruttori per componenti retrò e la tastiera compatta orto-lineare, sembra un computer costruito per la fine del mondo – e lo adoro.

Si chiama Raspberry Pi Recovery Kit ed è opera di Jay Doscher, un produttore che condivide i suoi progetti presso Back7.co. Parlando a The Verge via e-mail, Doscher spiega che il tema apocalittico del Recovery Kit riguarda tanto l'estetica quanto la funzionalità.

"Lo scenario della" fine del mondo "è un po 'irriverente poiché l'attenzione si concentrerebbe su cibo, acqua e riparo", afferma Doscher. "Ma qualcuno potrebbe certamente utilizzare e modificare (questo) per il loro scenario specifico."


https://www.theverge.com/

La tastiera ortolinear si adatta perfettamente alla custodia con l'aiuto di alcuni componenti stampati in 3D.
Credito d'immagine: Jay Doscher

Doscher ha creato una versione precedente del Recovery Kit a qualche anno fa e volevo migliorare il design più vecchio. La nuova versione è costruita all'interno di una custodia per fotocamera Pelican impermeabile, con parti personalizzate stampate in 3D utilizzate per contenere i vari componenti. Questi includono un display touchscreen da sette pollici, batteria interna, tastiera a quadri 5z6p e switch di rete ethernet a 5 porte Netgear, con il tutto alimentato da un Raspberry Pi 4.

C'è anche una custodia di cartone rivestita di fogli di rame per l'unità – perfetta per i paranoici che sono preoccupati per gli impulsi EM che mescolano i loro dispositivi elettronici. Puoi leggere ulteriori dettagli sulla build, incluse immagini aggiuntive e un elenco completo dei componenti, Qui.

Oltre al suo tema apocalittico, il Recovery Kit appartiene anche a un sotto-genere di dispositivi homebrew noti come "cyberdecks" – marche che si ispirano e prendono il nome dai computer utilizzati nel classico di fantascienza di William Gibson del 1984 Neuromante.

Nel Neuromante, i cyberdeck sono macchine potenti e compatte che consentono ai cowboys della console Gibson di accedere al cyberspazio in movimento. Ora, ovviamente, ognuno ha uno smartphone in tasca per questo, ma il cyberdeck parla ancora di un certo sogno dell'informatica: indipendente e violato insieme. Le versioni moderne sono generalmente realizzate con schermi di piccole dimensioni e tastiere retrò. Puoi vedere un sacco sopra a metaltech e il r / Cyberdeck subreddit.

Doscher afferma che il suo cyberdeck apocalittico non riguarda solo l'aspetto, e i dettagli della sua costruzione servono a uno scopo. Interruttori separati per ciascuno dei componenti della build ti consentirebbero di risparmiare energia in caso di emergenza, ad esempio, mentre le apparecchiature di rete consentirebbero al Kit di ripristino di funzionare come nucleo di rete portatile se l'infrastruttura viene colpita.

"Se ti trovi in ​​un ambiente in cui l'alimentazione è limitata e devi configurare una rete autonoma, Raspberry Pi potrebbe eseguire DNS, DHCP e un server web molto simile al router alimentato a parete", afferma Doscher.

Naturalmente, il solo fatto di sapere come costruire qualcosa del genere ti metterebbe probabilmente in una buona posizione per uno scenario apocalittico. Se sei già in grado di creare computer da parti eliminate, sei un passo avanti rispetto alla maggior parte del mondo. È ora di iniziare a costruire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *