Le foto spaziali della settimana: Titan fantastico e allettante


Titano è la luna più grande e strana di Saturno. In effetti, è più simile a un pianeta: Titano è l'unica luna nel sistema solare con un'atmosfera e ha una gravità simile a quella terrestre. Ha persino laghi e fiumi, tranne che su Titano, i "corsi d'acqua" sono in realtà metano ed etano liquidi (liquido perché la superficie è molto fredda, meno-291 gradi Fahrenheit).

Forse la cosa più interessante di Titano è che lì esistono composti organici come gli idrocarburi, il che significa che la luna contiene materiali che potrebbero inventare la vita. Qualsiasi forma di vita che potrebbe esistere su Titano, tuttavia, probabilmente assomiglierebbe a nulla che possiamo immaginare. Fino ad oggi, solo un veicolo spaziale è mai stato vicino a questa luna speciale, ed è quella della NASA Cassini missione, terminata a settembre 2017.

Nel 2024, la NASA invierà una missione a Titano chiamato Libellula. Questo doppio quadricoptero scenderà sulla superficie della luna e volerà in giro alla ricerca di prove di abitabilità.

Nel 2015, Cassini ha usato uno dei suoi strumenti a infrarossi per scrutare attraverso la fitta atmosfera di Titano e dare un'occhiata in superficie. Le regioni più scure sono dune, proprio come abbiamo qui sulla Terra e su Marte. E le aree luminose sono regioni con laghi liquidi circondati da materiale roccioso.Fotografia: NASA / JPL / Università dell'Arizona / Università dell'Idaho
Cassini è bruciato nell'atmosfera di Saturno due anni fa, ma i ricercatori stanno ancora elaborando i dati inviati. La scorsa settimana, la NASA ha rivelato la prima mappa geologica della superficie di Titano. Le aree viola si allineano alla foto precedente, le aree con le dune. Il blu indica i laghi e le ampie aree verde acqua sono tutte pianure e pianure aperte.Illustrazione: NASA / JPL-Caltech / ASU
Qui vediamo un primo piano di una delle dune di Titano, chiamata Shangri-la. Ogni linea scura è una duna di sabbia e si avvolgono attorno al paesaggio come un motivo di legno. I punti più luminosi in questa foto sono montagne e scogliere. Quando il vento soffia, raccoglie la sabbia e la sposta attraverso questi canyon, dando origine a questi intricati schemi.Fotografia: NASA / JPL-Caltech / ASI
Le foto che Cassini ha rispedito durante i suoi 13 anni a Saturno sono così straordinarie che possono far sembrare questo già meraviglioso pianeta qualcosa di fiabesco. Qui vediamo Titano fluttuare accanto a Saturno e ai suoi anelli. Questa visione all'avanguardia ci dà una prospettiva non solo di quanto sia grande Saturno, ma anche di quanto siano sottili i suoi anelli.Fotografia: NASA / JPL-Caltech / Space Science Institute
Questo frammento della superficie di Titano si chiama terreno labirinto. Mentre qui non troverai David Bowie, ciò che vedrai sono i resti della superficie che sono stati tagliati nel tempo da fiumi di metano liquido. Gli scienziati ritengono che l'area più scura a sinistra potrebbe essere stata formata dalla pioggia di metano, che ha lentamente trasformato la superficie.Fotografia: NASA / JPL-Caltech / ASI
Il 15 settembre 2017, prima che Cassini stabilisse un corso di morte per Saturno, prese un'ultima foto di Titano. Questa foto ravvicinata non è sfocata, è semplicemente quanto sia densa e densa l'atmosfera di Titano. La navicella spaziale ci ha dato la prima visione in assoluto di questo mondo alieno eppure straordinariamente interessante, e ha scoperto abbastanza da giustificare un'intera missione per tornare su questa singola luna.Fotografia: NASA / JPL-Caltech / Space Science Institute

Fai della tua missione vedere il resto della raccolta di WIRED di foto spaziali qui.


Altre fantastiche storie CABLATE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *