Recensione di Razer Blade Pro 17: un laptop da gioco con uno sguardo al futuro


L'ultimo Blade Pro 17 di Razer offre uno sguardo al futuro dei laptop da gioco. È uno dei pochi ad avere un touchscreen 4K da 17,3 pollici con una frequenza di aggiornamento di 120Hz; è una combinazione sfuggente di specifiche dello schermo difficili da trovare in un monitor autonomo, figuriamoci integrato in un laptop da gioco. Con esso, puoi ottenere la migliore qualità visiva e l'elevata frequenza di aggiornamento rende i tuoi contenuti più fluidi sullo schermo di quanto lo schermo del tuo laptop medio possa gestire.

Per un po 'di tempo, i laptop da gioco sono stati costruiti con hardware capace, rispecchiando efficacemente le prestazioni di un desktop, ma ovviamente, senza l'enorme torre al seguito. Anche gli schermi ad alta frequenza di aggiornamento sui laptop non sono una novità. I portatili da gioco con frequenze di aggiornamento di 144Hz si aggirano intorno ai $ 1.300, anche se con pannelli di qualità inferiore rispetto a quelli che otterrai se spendi di più. Ma per i giocatori appassionati che non vogliono scendere a compromessi sulla fedeltà visiva, la mancanza di uno schermo con risoluzione 4K – o addirittura 2K – con una frequenza di aggiornamento di 120Hz, almeno finora, significa che non hanno ancora guadagnato il soprannome di un sostituzione del desktop di gioco vero. Razer vuole cambiarlo, e Blade Pro 17 è sicuramente un passo nella giusta direzione, ma l'ambizione ottiene il meglio da questa macchina.

Parte di questo è perché questo laptop da $ 3,699 si basa su parti che è possibile ottenere in un laptop molto più conveniente. Ha un processore hexa-core (i7-9750H di Intel con una velocità di clock di base di 2,6 Ghz; lo troverai in molti laptop da gioco economici) quando, idealmente, dovrebbe avere un i9 octa-core. Ha 16 GB di RAM, che non era l'unica radice di qualsiasi problema che potessi vedere, ma Razer, per favore, dammi più RAM in cambio della mia piccola fortuna.



Questa macchina si basa sul chip grafico Nvidia RTX 2080 Max-Q; una scheda grafica per laptop che consente a Blade Pro di rimanere sottile, ma limita la sua potenza rispetto a una macchina più grande con una GPU desktop, come l'Alienware Area 51m. Il 2080 Max-Q non è un tipo stravagante e gioca un ruolo importante in questo laptop, essendo in grado di giocare a tutti i giochi che ho lanciato ad un frame rate giocabile. Ma questa combinazione di specifiche non è sufficiente per alimentare contemporaneamente gli ultimi giochi alle massime impostazioni e sfruttare al massimo il suo display 4K / 120Hz.

Come abbiamo visto con il monitor Acer Predator X27, che ha uno schermo 4K con frequenza di aggiornamento di 144Hz, nemmeno le versioni desktop completamente alimentate delle GPU RTX 2080 e RTX 2080 Ti sono in grado di eseguire giochi ben oltre i 60 frame al secondo a 4K. Quindi, se siamo ancora così lontani nella terra dei desktop, siamo ancora più lontani da questa realtà per i laptop.

Se l'obiettivo finale di questo laptop è che sia abbastanza potente per eseguire giochi in 4K e con una frequenza dei fotogrammi abbastanza elevata da vedere il suo display a frequenza di aggiornamento di 120Hz in azione, Razer Blade Pro 17 è più un dilettante che un professionista di il suo più grande punto vendita. Funziona molto meglio con la risoluzione ridotta a 1440p (e con altre impostazioni grafiche abbassate), ma a questo prezzo, questo è un compromesso che non dovresti fare.

Questo fa sorgere una domanda interessante: perché non ci sono laptop da gioco con schermi a 1440p con una frequenza di aggiornamento di 120Hz? Nonostante la popolarità dei monitor standalone 1440p ad aggiornamento rapido, questa tecnologia non è arrivata ai laptop. Dato che i produttori hanno imparato l'arte di realizzare fantastici pannelli a 144Hz 1080p, e nel caso di questo laptop qui, un display 4K a 120Hz ancora migliore, la mancanza di pannelli 1440p disponibili è strana. È un peccato perché Blade Pro 17 funziona in modo favorevole quando giochi con una risoluzione di 1440p e se sei abituato a fissare schermi a 1080p, il salto fino a 2K è un notevole miglioramento, anche se non è così nitido come 4K.

Lo chassis di Razer Blade in generale funziona molto bene. È tutto nero (ad eccezione del logo Razer luminoso sul coperchio) e ha una trama opaca, ed entrambe le qualità gli conferiscono un aspetto pulito e sofisticato. Ha un trackpad grande e centrato che è una gioia da usare, grazie ai suoi driver di Windows Precision. E che tu stia giocando o navigando casualmente, il grande laptop di Razer è sorprendentemente amico dei portatili. Non fa troppo caldo, a meno che non lo stia davvero tassando, e il calore si dissipa attraverso la schiena vicino alla cerniera, quindi le gambe o le dita non si friggeranno. Razer afferma che questo laptop è pensato per essere usato come sostituto del desktop, quindi idealmente, sarai in grado di tenerlo sempre collegato. Altrimenti, non aspettarti molto dalla batteria: è una cella da 70,5 Wh, e sarai fortunato ad avere due ore di utilizzo lontano dal suo caricabatterie da parete da 230 W.


Sul lato sinistro sono presenti una spina di alimentazione, una presa Ethernet, due porte USB Type-A 3.2 Gen 2, una porta USB-C 3.2 Gen 2 e un jack per cuffie.


Sulla destra, c'è un blocco Kensington, una porta HDMI, una porta USB Type-A 3.2 Gen 2, una porta Thunderbolt 3 e un lettore di schede SD UHS-III.

Per un laptop così sottile (19,9 mm di spessore), questa macchina è dotata di porte, tra cui tre porte USB 3.2 Tipo A di seconda generazione (due a sinistra, una a destra); una porta USB-C 3.2 Gen 2 sul lato sinistro; una porta Thunderbolt 3 alla sua destra; una porta HDMI; un jack per cuffie; Ethernet; e uno spazio per la spina di alimentazione proprietaria di Razer. Va benissimo, ma quello che mi dà il più grande cenno del capo qui è il lettore di schede SD, che supporta velocità di trasferimento UHS-III super veloci. Ogni laptop destinato al professionista, qualunque sia il tuo mestiere, dovrebbe avere uno di questi (Apple non è d'accordo).

I laptop di Razer di solito hanno alcuni vantaggi innegabili come le porte Thunderbolt 3 e un design impressionante, ma ho qualche scrupolo dai precedenti modelli Blade che non hanno ancora ricevuto risposta qui. Innanzitutto, questo laptop attira tutte le impronte digitali, quindi goditelo quando viene fuori dalla scatola mentre puoi. Per fortuna, questo può essere spazzato via con un po 'di alcol isopropilico, ma ciò che non può essere risolto così facilmente è la terribile disposizione dei tasti nell'angolo in basso a destra. Razer posiziona la freccia su tra la barra in avanti e i tasti MAIUSC, e io inciampo su di essa circa una volta ogni cinque minuti. Quando scrivo un'email, ciò significa che il mio testo verrà visualizzato nella riga sopra. Non ho una soluzione per Razer, ma per fortuna, c'è una quantità enorme di spazio che circonda la tastiera per sperimentare, dal momento che non esiste un tastierino numerico.


C'è molto spazio inutilizzato sul telaio, così tanto che Razer avrebbe potuto distanziare un po 'le cose.


Ecco la scena del crimine: la freccia su è incuneata in modo atroce tra la barra e i tasti Maiusc.

Ho trascorso la maggior parte del tempo con il Razer Blade Pro 17 a suonare I mondi esterni e Star Wars Jedi: Fallen Order, due diversi tipi di giochi che tassano il sistema in modi diversi. I mondi esterni non è il gioco graficamente più impegnativo mai realizzato, ma deve caricare molti elementi visivi e altri dati per tenere conto del vasto ambiente e del gameplay non lineare. Il nuovo Guerre stellari il gioco, d'altra parte, è un gioco lineare con molti corridoi chiusi (almeno per confronto), e l'accento è posto su trame di alto livello, effetti particellari e fisica.

Questo laptop può eseguire entrambi i giochi con una risoluzione 4K con tutte le impostazioni grafiche al massimo, ma i risultati possono variare. Nel I mondi esterni, la frequenza dei fotogrammi oscillava tra 30 e 50 fotogrammi al secondo con v-sync disattivata, entrambi i quali sono frame rate giocabili per questo tipo di gioco. Ordine caduto manteneva 40 fotogrammi al secondo relativamente stabili alle sue massime impostazioni, sempre una clip riproducibile. La frequenza di aggiornamento di 120Hz di questo laptop significa che i 120 frame al secondo sono il limite che può visualizzare e che nessuno dei due giochi si avvicina, il che è una grande delusione.

Lo schermo manca anche del supporto G-Sync, la tecnologia di Nvidia che sincronizza lo schermo con il chip grafico per fornire un'immagine più fluida con un ritardo di input inferiore rispetto alla tradizionale v-sync. Ciò avrebbe reso meno stancanti le fluttuazioni della frequenza dei fotogrammi di questo laptop, e al giorno d'oggi, mi aspetto che si trovi in ​​qualsiasi laptop da gioco premium che afferma di preoccuparsi della qualità dello schermo e delle prestazioni di gioco.

Dove Blade Pro 17 lascia il segno è con le prestazioni di gioco bloccate alla risoluzione di 1440p. Pur mantenendo tutte le altre impostazioni grafiche impostate sulle opzioni più alte, I mondi esterni salta fino a quasi 100 fotogrammi al secondo (passando tra 70 e 100), mentre Guerre stellari raggiunge oltre 60 fotogrammi al secondo per la maggior parte del tempo (scendendo sotto i 40 fps e salendo sopra gli 80 a volte). È gratificante vedere entrambi i giochi iniziare a sfruttare il display ad alta frequenza di aggiornamento – a 1440p, non meno. Piccoli dettagli che potresti aver perso su uno schermo a 1080p, come Ordine caduto i capelli della protagonista Cal che sembrano belli e che soffiano nel vento, così come quelli più grandi, come i controlli reattivi, vengono alla ribalta dell'esperienza.

Tuttavia, senza alcune importanti modifiche grafiche, non raggiungerai il soffitto dello schermo con una risoluzione 4K. Alla fine sono stato in grado di arrivarci con alcuni compromessi che non influiscono sul mio godimento di entrambi i giochi, ma il compromesso è una parolaccia quando si spendono oltre $ 3K su un laptop. Non ti imbatterai tanto in queste limitazioni se principalmente giochi come Dota 2 o Overwatch. Ma sarà probabilmente un problema ricorrente poiché il tuo backlog sempre crescente si riempie di giochi recenti che sono graficamente impegnativi.

Ciò che non prende nulla della mia ira è il display stesso. È un touchscreen con 254 pixel per pollice che offre generosi angeli di visione e, indipendentemente dal fatto che tu stia giocando o meno, il contrasto e i colori si aprono con precisione. Quando si tratta di eseguire varie attività lavorative, sfogliare i desktop in Windows 10 e eseguire una dozzina di schede Chrome con Slack e Spotify in esecuzione in background, questa macchina è in grado di reggere il controllo – e il display è nitido, spazioso e tela tattile per vederlo tutto. A casa, utilizzo un monitor da gioco a 1080p con una frequenza di aggiornamento di 240Hz e mentre sceglierei una frequenza di aggiornamento elevata rispetto alla risoluzione per i giochi ogni giorno, è bello (e viziare) avere il meglio dei due mondi con il display di Razer. Tuttavia, dato che questa macchina è in grado di eseguire giochi più impegnativi a 1440p rispetto a 4K, sarei comunque felice se Razer fosse dotato di uno schermo 1440p, soprattutto se ha portato a un prezzo inferiore.

Il laptop di Razer offre scorci brevi e sconcertanti sul futuro del mobile computing. Se sei un giocatore hardcore, raramente ci sono momenti in cui i giochi sembrano migliori di quanto non li abbia mai visti. Dal momento che questa macchina probabilmente rimarrà parcheggiata sulla tua scrivania, avrei accettato volentieri un design più spesso per una GPU desktop più potente (come la 51m di Alienware) se ciò significasse che poteva avvicinarsi al raggiungimento dei suoi reclami 4K / 120Hz.

Ma se riesci a guardare oltre, e stai bene abbassando la risoluzione al gioco con una clip fluida, ti verrà difficile trovare un display che sia così impressionante in un altro laptop con prezzi simili in qualsiasi momento presto, specialmente uno con un tale set di porte impilabili e capaci e un lettore di schede SD veloce.

Vox Media ha partnership affiliate. Questi non influenzano il contenuto editoriale, sebbene Vox Media possa guadagnare commissioni per i prodotti acquistati tramite link di affiliazione. Per ulteriori informazioni, vedere la nostra politica etica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.