Migliori sempre di fine anno di finitura per la SA doppie stelle Klaasen



Città del capo – La frustrazione di Raven Klaasen nel cadere all’ultimo ostacolo e non aver allegato una grande tennis titolo continuò con il punteggio di 6-3, 6-4 sconfitta con la Nuova Zelanda partner Michael Venus contro il formidabile associazione francese Pierre-Hugues Herbert e Nicolas Mahut a fine anno ATP Finals di Londra di domenica.

Ma, per tutto questo, 2019 ancora una volta è stato un anno di forte successo per il Sud Africa raddoppia giocatore, che nel processo di conquista di due ulteriori ATP World Tour titoli con Venere e 16 nel complesso, migliorato la sua migliore di sempre, a fine anno classifica mondiale dal 12 al 2016 a un ottavo questa volta.

37 anni, Klaasen, nel processo, ha ormai raggiunto i due pinnacle Grand Slam finale – insieme con l’Americano Eric Butorac agli Australian Open nel 2014 e Venus a Wimbledon l’anno scorso e due fiore all’occhiello partite al torneo ATP Finals, con l’Americano Rajeev Ram nel 2016 e Venere nel suo secondo tale raggiungimento, ma su tutte e quattro le occasioni perdendo mentre trionfo finale cenno elusively.

Tuttavia, il Klaasen-Venere duo erano ben lungi dall’caduto in disgrazia a Londra travolgente evento indoor dopo un’impressionante serie di vittorie, con un solo eliminato servire in ciascuno dei due set nella finale dimostrando la differenza contro un imponente accoppiamento che possono vantare il record di essere uno dei soli quattro combinazioni che hanno vinto tutti i quattro titoli del grande Slam.

E il sempreverde Klaasen continua a dimostrare, probabilmente, la migliore forma della sua carriera, con il pensionamento apparentemente l’ultimo pensiero nella sua mente in un momento in cui la maggior parte dei giocatori stanno contemplando inchinandosi fuori del circuito internazionale.

Egli è destinato a continuare e il suo ruolo fondamentale per il Sud Africa, nelle gare di squadra del torneo ATP World Team Cup, che lancerà il 2020, il programma di tennis in Australia nel mese di gennaio, con Kevin Anderson e Lloyd Harris stanziati per i singoli.

Nel frattempo, nell’ATP di finale singolare classifica per il 2019, top sudafricano Anderson è crollato al 91 ° da sesto posto nel 2018 dopo un anno tormentato dagli infortuni, mentre l’up-and-coming Harris ha rotto in top 100 per la prima volta e occupa il 99 ° posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *