Migranti dalla Libia non guidato dalla speranza di essere soccorsi in mare – studio | notizie dal Mondo


Nessuna statistica valida collegamento esiste tra la probabilità che i migranti saranno salvati in mare e il numero di tentativi di traversate del Mediterraneo, uno studio ha trovato. I risultati mettono in discussione la diffusa affermazione in Europa la ONG ricerca e attività di soccorso è stato un fattore di richiamo per i migranti.

La paura che le Ong’ missioni di attrarre immigrati è stata la base per le misure di limitazione umanitario navi di cui si richiede loro di iscriversi a codici di condotta o semplicemente bloccando loro di lasciare il porto.

È il primo studio dettagliato delle Ong’ proattiva di ricerca e soccorso in attività tra il 2014 e il mese di ottobre 2019, ma i risultati concentrarsi maggiormente sui primi nove mesi di quest’anno, un periodo in cui l’Europa si era ritirata dalla ricerca e attività di soccorso, lasciando solo le Ong o le Libico di guardia. La ricerca è stata condotta da due ricercatori italiani, Eugenio Cusumano e Matteo Villa, presso l’Istituto Universitario Europeo

Disegno su statistiche ufficiali e l’esame di tre giorni, medie, lo studio ha mostrato numeri salvati dipendono i numeri di partenza. Ha trovato un legame più forte di quest’anno tra il numero di immigrati incroci e la stabilità politica in Libia o il tempo, piuttosto che ONG navi in mare.

Lo studio ha trovato che nel 2015, il numero totale di partenze dalla Libia leggermente diminuito rispetto al 2014, anche se i migranti salvati dalla Ong aumentato da 0,8% e il 13% del numero totale di persone soccorse in mare. Dopo il luglio 2017, il numero di migranti in partenza dalla Libia sono crollati, anche se le Ong era diventato di gran lunga il più grande provider di ricerca e salvataggio da lontano.

Ha inoltre rilevato che in 85 giorni in cui le Ong erano presenti nella ricerca e nella missione di salvataggio non c’erano più le partenze di 225 giorni in cui c’erano Libici barche di pattuglia.

Invece, lo studio ha mostrato grande declino in traversate nel 2017 è stato collegato per l’accordo raggiunto tra il governo italiano e le varie Libico milizia per mantenere i migranti dal tentativo bracci di mare.

Lo studio esamina le figure dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, l’agenzia ONU dei rifugiati UNHCR e la guardia costiera italiana.

Nei cinque anni di umanitario navi hanno tratto in salvo un totale di 115.000 migranti fuori di 650.000, con una media del 18%. Nel 2019 da soli, almeno pari a 1.078 migranti sono morti o scomparsi, secondo l’ONU, nel tentativo di raggiungere la sicurezza in Europa.

Mentre l’UE riconosce la guardia costiera Libica ed è anche il finanziamento e la formazione del proprio lavoro, non c’è accordo generale su come i richiedenti asilo dovrebbero essere trattati in modo equo e di tutta l’UE maniera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *