La turchia inizia il rimpatrio di sospetto ISIS combattenti per USA, UK, Germania



Turchia, il Ministero degli Interni ha detto un Americano che è sospettato di essere un combattente ISIS era di essere deportati USA, Britannico sospettato di Londra e sette Tedeschi a Berlino.

L’Americano è stato inizialmente inviato in Grecia lunedì, su sua richiesta, secondo il Ministero. Ma la Grecia ha rifiutato di accettare, e lui era rimasto bloccato per diversi giorni in una “zona cuscinetto” tra i paesi, il ministero ha detto.

“L’impegno degli USA per il rilascio di un documento di viaggio necessario, sono state avviate le procedure per inviare il terroristica straniera combattente USA,” il ministero ha detto.

Questo viene dopo il Presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, si è incontrato con il Presidente americano Donald Trump alla Casa Bianca il mercoledì, dove si è discusso di lotta contro l’ISIS, tra le altre cose.

Nella loro conferenza stampa congiunta, Erdogan ha suggerito che la Turchia aveva migliaia di ISIS-affiliati individui nella sua custodia e il processo di invio di nuovo a “loro paesi di origine”.

Giovedì sera, contro il terrorismo, la polizia ha arrestato un uomo Britannico sospettato di “Siria-related” terrore offese a Londra Heathrow dopo il suo arrivo nel regno UNITO, Turchia, la Polizia Metropolitana ha detto giovedi in un comunicato.

La polizia non avrebbe confermare o chiarire la CNN se l’individuo arrestato è stato espulso dalla Turchia come parte del processo di rimpatrio.

“Il 26-anno-vecchio uomo è stato arrestato dopo il suo arrivo all’aeroporto di Heathrow, su un volo di ritorno verso il regno UNITO, Turchia,” la Polizia Metropolitana ha detto.

“Lui è stato arrestato con il sospetto di preparazione di atti di terrorismo, ai sensi della sezione 5 del Terrorism Act 2006 … e attualmente rimane in custodia della polizia,” la dichiarazione aggiunto.

L’UK Home Office ha detto alla CNN che non commento sui singoli casi.

La turchia ha annunciato la scorsa settimana che avrebbe iniziato l’invio di ISIS, i militanti di casa, cosa che ha spinto molto tempo, anche per quelli combattenti spogliati della loro cittadinanza.

Ankara ha ripetutamente criticato Le nazioni europee, per aver rifiutato di prendere indietro i propri cittadinicon bagno turco, il Ministro degli Interni Suleyman Soylu dicendo che la Turchia non era una “guest house o hotel” ISIS membri di soggiorno a tempo indeterminato.

Diversi paesi Europei hanno rifiutato di prendere in catturata combattenti stranieri, dicendo che quelle persone erano privatizzare, secondo un rapporto da Turchia statale agenzia di stampa Anadolu.

Danese, Irlandese, francese e i cittadini sono dovuti anche ad essere deportati come parte di rimpatrio dalla Turchia, stato di Anatolia news agency ha riferito.

Presidente Trump ha già spinto per il ritorno dei combattenti stranieri, chiamando nazioni Europee un “grande delusione” per la loro incapacità di portare ISIS militanti di casa e la minaccia per metterli sulla loro porta di casa.

Il mese scorso, Trump CI ha ordinato di ritirare le truppe dalla Siria, aprendo la strada per la Turchia per il lancio di un’operazione militare c’. L’operazione ha cercato di cancellare una zona di confine, in precedenza detenuto da combattenti Curdi, di cui la Turchia vista come terroristi, ma che gli stati UNITI erano alleati nella lotta contro l’ISIS.

Da allora, le preoccupazioni sono cresciuta tra i funzionari Americani, che le prigioni tenendo 10.000-plus ISIS combattenti, custodito da militanti del personale, sarà compromessa — in mezzo le relazioni di alcuni militanti in fuga.

Giovedì, l’inviato speciale americano per la Siria e la Coalizione Globale per Sconfiggere ISIS, Jim Jeffrey, ha detto che i guadagni contro l’ISIS aveva minacciato nella scia del turco operazione nel nord della Siria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *