Spagna elezione: partito Socialista vince elezioni, ma non di maggioranza, fino a destra raddoppia i posti a sedere


“Il nostro progetto è quello di formare una stabile governo progressista guidato da @PSOE di rendere le politiche per il beneficio della maggioranza,” fare il Primo Ministro e leader del partito Pedro Sanchez ha detto in un tweet. “Tutte le Parti devono agire con generosità e responsabilità a partire da domani per sbloccare il paese”.

Il PSOE ha vinto il maggior numero di seggi nelle elezioni del mese di aprile, ma, dopo mesi di trattative, non è riuscito a formare un governo.

I conservatori del Partito Popolare (PP) ha vinto la seconda-più seggi di domenica con 87. Vox fatto grandi guadagni, vedendo la sua sede conte aumento da 24 a 52. Un partito ha bisogno di almeno 176 seggi in Congresso per ottenere il controllo del governo.

La spagna è stata in stallo politico che l’ex Primo Ministro, Mariano Rajoy, è stato deposto da un non-voto di fiducia su di uno scandalo per corruzione all’interno del suo partito nel giugno del 2018.

Le due parti inoltre, ha frammentato negli ultimi anni, sia con il PSOE e il PP prossimi sotto pressione in seguito alla crisi finanziaria del 2008 e una serie di scandali di corruzione.

L’emergere della sinistra Unidos Podemos (in ALTO) e il centro-destra Ciudadanos (Cittadini) partito, e la crescita di Vox, ha scosso fino stabilito un ordine politico. Un certo numero di gruppi in rappresentanza di Spagna, regioni autonome, come la Catalogna e i paesi Baschi, hanno anche aumentato la sua importanza.

L’elezione è stato chiamato dopo Sanchez riuscito ad assicurare un sostegno sufficiente da 350 seggi del Parlamento per formare un governo, nonostante i mesi di negoziati. Ha annunciato nel mese di settembre e che la Spagna avrebbe potuto andare alle urne il 10 novembre, a meno di sette mesi dopo il mese di aprile elezioni generali che si è dimostrato inconcludente.

Agendo Primo Ministro spagnolo Pedro Sanchez, nella foto il mese scorso, ha accusato i partiti di opposizione per la situazione di stallo politico.

“Non c’è maggioranza nel congresso, che garantisce la formazione di un governo”, ha detto Sanchez.

Accusando i partiti di opposizione per la situazione di stallo politico, Sanchez ha aggiunto: “ho fatto tutto quello che posso, ma l’hanno fatto impossibile.”

Crisi politica legata alla questione dell’indipendenza catalana

La spagna è l’unico paese dell’europa occidentale a non avere mai stata governata da una coalizione.

Negli ultimi anni, diversi governi di minoranza sono state contraddistinte da parlamentare alleanze, ma con un numero di polarizzazione problemi in gioco, questa volta, di formare un governo è stato difficile.

Come con l'arresto di pro-indipendenza leader innescato disordini in Catalogna

L’attuale crisi politica, che è il peggiore che il paese ha dovuto affrontare dopo la restaurazione della democrazia alla fine del 1970, è legato al problema del catalano indipendenza.

Il Catalano indipendenza domanda bollire nel 2017, quando jedi innescato una situazione di stallo con il governo dopo il tentativo di spingere in avanti con la regione, la secessione. Gli esperti dicono che ha scatenato una rinascita in spagnolo nazionalismo, ed è stata la chiave per la crescita dell’estrema destra Vox partito.

Mentre il partito Socialista ha vinto voti nelle aree urbane, grazie alle progressive riforme delle donne e i diritti delle persone LGBT, il ritmo del cambiamento ha portato anche a un gioco in altri luoghi.

CNN Jack Ragazzo e Aimee Lewis ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.