Oltre la metà degli Italiani nel sondaggio dire gli atti di razzismo sono giustificabili | notizie dal Mondo


Oltre la metà degli Italiani intervistati in un recente sondaggio hanno detto che gli atti di razzismo erano a volte o sempre “giustificato”, un risultato che arriva dopo una serie di alto profilo razzista e antisemita, incidenti in tutto il paese.

Il polling di studio, GDL, interrogato un campione di 1.500 persone, di cui il 10% ha detto che gli atti di razzismo sono sempre giustificate e un ulteriore 45% di chi ha detto che gli atti di razzismo potrebbe essere accettabile a seconda della situazione.

Il restante 45% ha detto di atti razzisti di ogni tipo erano del tutto inaccettabile.

SWG conduce l’indagine, una volta l’anno e per la prima volta in dieci anni, la maggioranza degli intervistati non ha condannato il razzismo a titolo definitivo.

“Che cosa questo significa è che c’è stato un rilassamento in atteggiamenti verso il razzismo – non necessariamente che la gente è diventata razzista, più che essi sono sempre più accettando di atti razzisti e non li considera in modo scandaloso”, ha detto Enzo Risso, direttore scientifico della SWG.

Ha aggiunto che il cambiamento di atteggiamento è in parte dovuto alla proliferazione online di odio.

“Siamo in grado di dire nulla a nessuno e sono sempre più utilizzati per esso,” ha detto Risso. “Questo è un brutto segno dal punto di vista civico. Non solo in Italia … di cosa stiamo vedendo anche in altri paesi, è una sorta di adattamento verso il peggio”.

Lunedì sera, migliaia di Italiani si sono incontrati, in la pioggia alla stazione centrale di Milano a sostegno di Liliana Segre, un sopravvissuto all’Olocausto che era la settimana scorsa assegnata una scorta della polizia dopo un aumento nel numero di minacce online, molti contro la sua vita, riceve dalla destra di estremisti.

Segre, un senatore a vita, ottiene una media di 200 minacce online un giorno e la situazione è peggiorata dopo la sua proposta di istituire una commissione per la lotta contro il razzismo, l’antisemitismo e l’incitamento all’odio è stata approvata dal governo. Tutte le parti sostenuto la proposta a parte la Lega, il suo piccolo alleato, Fratelli d’Italia e di Silvio Berlusconi in Forza Italia.

Segre, aveva 13 anni quando, il 30 gennaio 1944, insieme con altri membri della famiglia, è stata deportata ad Auschwitz, dal binario 21 alla stazione centrale di Milano.

Cori razzisti, inoltre, continua ad amareggiare il calcio italiano a tutti i livelli, con Mario Balotelli, con un obiettivo nel corso di una recente Serie di Una partita tra la sua squadra, Brescia e Verona.

La Lega e Fratelli d’Italia, continuamente campagna su un “Italiani” della piattaforma, mai condannare pubblicamente gli atti di razzismo e che, per l’occasione, citare in giudizio le persone che li accusano di essere razzista per diffamazione.

Matteo Salvini, l’ex ministro dell’interno e leader della Lega, l’anno scorso ha intentato una causa contro il nero ex senatore Cécile Kyenge, che ha subito diversi attacchi razzisti da Lega politici.

Polling a 34.5%, la Lega è il più grande partito in Italia, mentre il supporto per Fratelli d’Italia è in aumento.

La settimana scorsa due Fratelli di Italia membri girato un consiglio block, a Bologna per mostrare il numero di stranieri che vivono lì nel tentativo di evidenziare la loro convinzione che gli Italiani erano penalizzato il sistema di alloggiamento. “Diranno che siamo di violare la privacy, ma a noi non importa,” la coppia ha detto in un video dal vivo su Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *