British Airways facce $230 milioni di fine oltre GDPR violazione



Il regno UNITO Information commissioner’s Office ha detto che protezione debole ammessi utente traffico deviato dal British Airways sito web a una pagina fraudolenta a partire da giugno 2018. Il regolatore ha detto che l’azienda avrà la possibilità di contestare la proposta di bene.

Gli aggressori sono stati in grado di raccogliere i dati del cliente compreso il log in, carte di pagamento e la prenotazione di viaggi dettagli, in base al regolatore. La compagnia aerea comunicati incidente nel settembre 2018.

L’ £183.4 milioni di euro ($230 milioni di euro) sanzione è di circa l ‘ 1,5% di British Airways di fatturato annuo. Il vettore, che è di proprietà di IAG (ICAGY), ha detto di voler combattere la pena.

“Siamo sorpresi e delusi da questa constatazione iniziale, British Airways CEO Alex Cruz, ha detto in una dichiarazione.

“British Airways ha risposto rapidamente a un atto criminale di rubare i dati del cliente. Abbiamo trovato alcuna prova di frode (o) attività fraudolente sui conti legata al furto”, ha aggiunto.

GDPR forze aziende per assicurarsi che il modo in cui raccogliere, elaborare e memorizzare i dati sono al sicuro. Qualsiasi organizzazione che detiene o utilizza i dati sulle persone all’interno dell’Unione Europea è soggetto a regole, indipendentemente dal luogo in cui esso si basa. Imprese che hanno violato la legge può essere multato fino al 4% del loro fatturato annuo.

“I dati personali sono semplicemente personali. Quando un’organizzazione non riesce a proteggerlo dalla perdita, danno o furto è più di un inconveniente,” Informazioni Commissario Elisabetta Denham ha detto in una dichiarazione. “Ecco perché la legge è chiara, quando si sono affidati con dati personali, è necessario guardare dopo di esso.”

Gita Shivarattan, la protezione dei dati counsel studio legale Ashurst, ha detto che la proposta di fine ha dimostrato che “Europeo della protezione dei dati regolatori sono chiaramente intensificando le multe per le violazioni di dati.”

“Riflette la gravità delle autorità di regolamentazione in cui c’è una grave violazione della GDPR obblighi”, ha aggiunto Shivarattan.

L’Information commissioner’s Office è diventato un posto sempre più importante regolatore nello spazio digitale. Iot multato Facebook 500.000 sterline ($626,000) l’anno scorso, il Cambridge Analytica scandalo, il massimo consentito prima di GDPR entrata in vigore.

— Hadas Oro contribuito segnalazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *