L’abuso sessuale di indagine critica per la mancanza di cooperazione da parte del Vaticano | ITALY news


Il Vaticano, il ripetuto rifiuto di collaborare con le indagini in preti pedofili e del suo ritardo in stripping condannati colpevoli della loro segreteria di stato è stato condannato dal regno UNITO, l’abuso sessuale di indagine.

In modo molto critico attacco al papato ostruzionismo risposta a decenni di denunce, il consigliere alla richiesta, Brian Altman, QC, ha detto che era “molto deludente” che di significative testimonianze e dichiarazioni era stato trattenuto.

L’approccio dell’arcivescovo di Westminster, il Cardinale Vincent Nichols, è stato anche criticato dopo aver ammessa tardivamente, nel mese di febbraio che è stato “deludente” quando “ha cominciato a vedere” il problema dal punto di vista della vittima.

All’inizio della sua finale, due settimane udienza abusi all’interno della chiesa Cattolica, l’inchiesta indipendente in abusi sessuali su minori (IICSA) mappa come si è cercato aiuto dal regno UNITO Foreign Office per ottenere delle risposte da parte della Santa sede alle sue domande.

L’inchiesta è appassionato, in particolare, per scoprire di più circa il ruolo della chiesa della Congregazione per la Dottrina della Fede (CDF), che si suppone disciplina preti che hanno commesso reati.

Il Vaticano ha inviato un po ‘ di documentazione ma, Altman ha osservato, “la Santa sede non ha fornito alcun elemento di prova circa il ruolo della CDF e/o laicisation (il processo di rimozione dei sacerdoti della chiesa) e ha rifiutato di fornire l’inchiesta con la dichiarazione di un testimone.”

Il papato, che ha spiegato: “ritiene che la legislazione nazionale di un sovrano straniero entità non sono l’oggetto proprio per un Britannico inchiesta”.

In molti casi laicisation vogliono anni, l’indagine è stato detto. Per esempio, a Birmingham sacerdote, James Robinson, era in carcere per 21 anni, nel 2010, per abusi sessuali su minori, ma è stato un ulteriore sette anni prima che egli è stato respinto dal sacerdozio. Andrew Soper, un monaco Benedettino che è andato in fuga nel 2011, non era defrocked fino all’inizio di quest’anno.

Un precedente rapporto dalla chiesa Cattolica, che la Salvaguardia del Servizio di Consulenza (CSA) e il National Catholic Salvaguardare la Commissione ha rilevato che, tra il 1970 e il 2015, c’erano 931 separare le denunce di abusi sessuali su minori sono stati fatti per la chiesa Cattolica in Inghilterra e Galles. Hanno coinvolto più di 3.000 casi di presunto abuso.

Il cardinale Nichols, l’indagine è stato detto, ha partecipato a un incontro a Roma, nel febbraio di quest’anno per la protezione dei bambini in chiesa.

Dopo la riunione, Nichols ha scritto ai suoi colleghi vescovi affermando: “Per me quello che è successo è che ho cominciato a vedere cosa stavamo parlando dal punto di vista della vittima/sopravvissuta. Che è una grande prospettiva per noi.”

Altman ha dichiarato l’indagine panel: “Si potrebbe desiderare di prendere in considerazione perché, a quanto pare, non è stato fino a febbraio 2019 che il Cardinale Nichols ’cominciato a vedere’ di cosa stessero parlando dal punto di vista della vittima/sopravvissuta.”

Altman ha aggiunto: “La Santa sede, l’eventuale rifiuto a fornire l’inchiesta con tutte le prove si è cercato è molto deludente … Papa Francesco (di recente) ha riconosciuto l’ ‘fisica, psichica e spirituale danni’ fatto per le vittime di abuso sessuale, e ha aggiunto che ” una continua e profonda conversione del cuore è necessario, attestata da azioni concrete ed efficaci che coinvolgono tutti nella chiesa’”.

Altman ha detto il presidente dell’inchiesta, il Prof Alexis Jay, che con lei si può considerare che è difficile conciliare le parole stesse del Papa con la risposta della Santa sede all’correttamente le richieste di questa indagine.”

Il nunzio apostolico del Vaticano, rappresentante diplomatico del regno UNITO, è Edward Adams. Gli fu chiesto di collaborare con la consegna delle prove raccolte dal suo ufficio nel 2011 e nel 2012 circa le accuse di abuso di alunni a San Benedetto scuola e Ealing Abbazia nella zona ovest di Londra.

“Mi permetta di rendere perfettamente chiaro”, Altman ha detto, “che l’inchiesta è andato attraverso stabilito i canali diplomatici e di adeguate procedure, anche di ricerca assistenza e consulenza il Foreign and Commonwealth Office, nonostante le cui dichiarazioni non sono stati forniti per l’indagine da parte della Santa sede”.

La scorsa settimana, IICSA pubblicato un rapporto nel “sadico e predatori” l’atmosfera e la cultura di cover-up e la negazione a San Benedetto scuola che permesso degli autori di abusi sessuali a commettere crimini contro i bambini per decenni.

L’udienza prosegue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *