Joao Mario chiede un rafforzamento razzista abuso punizioni


Durante il fine settimana scorso, sia in Italia che in Brescia attaccante Mario Balotelli e del Napoli, il difensore Senegalese Kalidou Koulibaly sono stati sottoposti ad razzista abuso di opposizione fan.
Nel mese di settembre, l’ex attaccante del Manchester United e attuale attaccante dell’Inter Romelu Lukaku è stato sottoposto a monkey canti come ha preso un rigore al Cagliari. Nonostante la reiterazione del reato, Caligari sfuggito gravi punizione per il razzismo dei loro fan.

I ricorrenti di incidenti razzisti in Italia suggerisce il centrocampista portoghese Joao Mario, che si è trasferita in Italia nel 2016, dopo l’unione Inter-che non si fa abbastanza per indirizzo.

“Succede ogni settimana in Italia,” Mario, che ora gioca per il Lokomotiv Mosca, ha detto CNN Sport‘s Alex Thomas. “E’ triste anche se io non ci sono più, ma quando provo a vedere sui giornali, su Twitter e su reti di notizie, è sempre la stessa.

“È sempre la stessa quindi hanno bisogno di citare in giudizio le persone, l’arresto di persone fino a che non capiranno che è necessario il rispetto delle persone, di tutti i colori, di tutte le persone.

“E’ una partita di calcio, tutti amano il calcio. In Italia, amo il calcio, quindi hanno bisogno di cambiare.”

Mario guarda durante l'incontro di Serie A tra Inter e Spal nel 2017.

Parlando per esperienza

Mario, che è di Kwanza discesa, ha fatto parte dei giochi in cui i fan hanno maltrattato i giocatori.

“La gente ha bisogno di cambiare in Italia. Per me, è veramente triste, perché ho usato per vivere lì. Si anche a me è successo sul campo. La polizia, il governo, la mentalità in Italia deve cambiare.”

Di Mario, ex Inter compagno di squadra e amico, Dalbert, è stato maltrattato in questa stagione a giocare per la Fiorentina di distanza Atalanta. La Champions League è stata multa di appena 11.000 dollari (€10.000 euro) per i cori razzisti da parte dei suoi tifosi.
In un modo di punire Hellas Verona per abuso di Balotelli, una Serie di Un tribunale consegnato un una partita in parziale stadio di chiusura del club.

Si tratta, dopo che il club ha confermato avevano vietato la testa del club Ultras Sostenitori Gruppo — Luca Castellini-dalle sue partite fino al 30 giugno 2030, per dicendo: “Balotelli non potrebbe mai essere considerato completamente italiana.

Il ripetuto la natura degli incidenti in Italia mette in evidenza per Mario che è un grave “problema” e che avere a che fare con il razzismo non può essere lasciato solo del calcio autorità.

“Penso che fino a quando, non solo per la UEFA e FIFA, ma la polizia e il governo-qualcuno deve fare qualcosa”, ha aggiunto il 26-year-old Mario.

“Hanno bisogno di iniziare a prendere queste cose sul serio per il processo di persone, di citare in giudizio le persone, di arrestare persone. E ‘ davvero una questione importante.”

Mario ostacoli la sfida di Cristiano Biraghi d'Italia durante il loro UEFA Nations League.

Giocando con una grande

Dopo alcuni deludenti stagioni di Inter, Milan, Mario, iscritto lato russo Lokomotiv in prestito in estate per un nuovo inizio.

Dal trasferimento della capitale russa, Mario ha ritrovato la forma, che era scout floccaggio da tutta Europa per guardare lui quando era allo Sporting Lisbona.

La sua Lokomotiv lato si trova terzo in Premier League russa e anche terzo nel suo girone di UEFA Champions League avendo perso perso stretto al colosso della Juventus la scorsa volta.

In una partita contro la Juventus-come Lokomotiv fare, ancora una volta, questo mercoledì — Mario sta affrontando il suo Portogallo compagno di squadra Cristiano Ronaldoqualcuno ha descritto come un “animale all’interno del campo.”

“E’ sempre sorprendente per condividere il campo con lui,” ha detto. “E’ un ottimo giocatore di calcio, un buon amico, un buon compagno di squadra, quindi per me è sempre un piacere giocare contro di lui. Quando si gioca contro di lui in Champions League, è ancora meglio.

Ronaldo (a sinistra) parla con Mario (a destra) durante l'Euro 2016 contro la Francia in finale.

“Lui odia perdere. Lui cerca sempre di fare del suo meglio, lui cerca sempre di fare meglio, lui cerca sempre di vincere.

“Così, anche quando perde, anche sul campo di allenamento con la nazionale, non ha mai felice.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.